Articoli

WEBINAR “BREXIT. Cosa cambia nello scambio commerciale tra UE/UK con riferimento alla valutazione di conformità?” – 25 FEBBRAIO 2021

Giovedì 25 Febbraio 2021

ore 10.00 – 13.00

Webinar ASSOTIC

BREXIT. Cosa cambia nello scambio commerciale tra UE/UK con riferimento alla valutazione di conformità?

Dal 1° gennaio 2021 sono cambiate le relazioni commerciali con il Regno Unito. Quali sono gli effetti della Brexit sul sistema della valutazione di conformità? Quali impatti avrà l’uscita della Gran Bretagna dall’Europa sulle aziende che operano sul mercato UK?


PROGRAMMA

Saluti introduttivi

  • Vincenzo Patti – Presidente Assotic
  • Emanuele Riva – Vice Direttore Generale Accredia

Cosa cambia per le certificazioni e la libera circolazione dei prodotti?

  • Fabrizio Sacchetti – European Commission, Task Force for Relations with the United Kingdom

BREXIT e l’impatto sul sistema certificativo CE

  • Eleonora Lenzi – Studio legale Stefanelli&Stefanelli

La marcatura di prodotto nel Regno Unito: il marchio UKCA

  • Giorgio Gaspani – Lloyd’s Register Italia

Le conseguenze della Brexit sul mercato dei dispositivi medici

  • Ferdinando Capece Responsabile Regulatory affairs, Confindustria Dispositivi Medici

Analisi delle opportunità e delle problematiche legate alla Brexit per i produttori e distributori di DPI

  • Claudio Galbiati – Presidente sezione Safety di Assosistema Confindustria

Modera e coordina

  • Flavio Banfi – Direttore Tecnico Commerciale ITALCERT S.r.l.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

Scarica la locandina con tutte le informazioni sul programma ed effettua l’iscrizione online compilando il seguente modulo. Riceverai un’e-mail di conferma dallo staff di ASSOTIC con le istruzioni necessarie per accedere al webinar. La partecipazione è gratuita.

Webinar Brexit_ASSOTIC_locandina_25.02.2021


ISCRIZIONE ONLINE

  • Dati del partecipante

  • Privacy

    Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 informiamo che il trattamento dei vs. dati personali verrà utilizzato esclusivamente per fini amministrativo-contabili - art. 6 c.1 lett b) - Informativa completa

FALSE CERTIFICAZIONI DI DPI E DISPOSITIVI MEDICI: INTERVISTA AL VICE PRESIDENTE ASSOTIC – DOTT. PAOLO MOSCATTI

Gli organismi notificati per la certificazione dei dispositivi di protezione individuale e dei dispositivi medici e i laboratori accreditati si stanno adoperando per far fronte alla grande richiesta di certificazione di quei dispositivi che sono indispensabili per la lotta al contenimento della diffusione del coronavirus (Covid-19).

Con grande disappunto constatiamo la presenza sul mercato di un numero crescente di false certificazioni e documenti non idonei ad attestare la conformità di un dispositivo, dichiara il Dott. Paolo Moscatti – Presidente ALPI e Vicepresidente ASSOTIC.

Questi comportamenti fraudolenti mettono a rischio la sicurezza degli utilizzatori dei dispositivi in questione e la credibilità di imprese che operano in modo etico professionale nel settore dell’attestazione di conformità.

Guarda l’intervista completa sul canale YouTube di ALPI Associazione:

ASSOTIC – la Federazione delle associazioni che rappresentano gli organismi del settore TIC – Testing, Inspection, Certification – raccomanda la precauzione di richiedere il certificato e convalidare il certificato stesso contattando l’organismo che lo ha emesso.

ASSOTIC si mette a disposizione attraverso l’indirizzo email segreteria@assotic.it di quanti hanno necessità di supporto per controllare la validità di un certificato. Per maggiori informazioni, visita il sito www.assotic.it

 

N.B. Guarda anche:

INTERVISTA AL PRESIDENTE ALPI PAOLO MOSCATTI SU RADIO 5.9: “SALUTE E LAVORO NON VANNO MESSI IN CONTRAPPOSIZIONE”

COVID-19 E IMPATTO ECONOMICO. SCENARI E STRATEGIE PER IL FUTURO: INTERVISTA AL PRESIDENTE ALPI PAOLO MOSCATTI

 

COVID-19: CERTIFICAZIONI FRAUDOLENTE E NON CONFORMI ALLE NORME TECNICHE – COMUNICATO ASSOTIC

ASSOTIC avverte gli acquirenti di industrie, Pubbliche Amministrazioni e Istituzioni, della tendenza ad un rapido aumento delle frodi legate all’approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale (DPI) e dispositivi medici.

Il fenomeno trova facile espansione a causa delle carenze di approvvigionamento dovute all’attuale pandemia da COVID-19. Siamo stati informati dell’esistenza di numerosi certificati di valutazione della conformità contraffatti e utilizzati per affermare la validità e la sicurezza dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e dei dispositivi medici.

ASSOTIC raccomanda a tutti gli acquirenti, pubblici o privati, di verificare la validità dei certificati di conformità, richiedendone il certificato e contattando l’organismo di valutazione della conformità identificato sul certificato per convalidarlo.

In allegato il comunicato stampa ASSOTIC del 28 aprile 2020. Per supporto, contattate ASSOTIC al seguente indirizzo:

Comunicato stampa ASSOTIC 28 aprile 2020