Articoli

EUROLAB STAKEHOLDER ACCREDITATO DI ECHA AGENZIA EUROPEA PER LE SOSTANZE CHIMICHE

EUROLAB, la Federazione Europea delle Associazioni Nazionali dei Laboratori di Prova, Analisi e Taratura è divenuta stakeholder accreditato presso l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) inserendosi così attivamente all’interno dei suoi comitati di scopo, partecipando ai lavori dell’ente e fornendo il proprio contributo istituzionale.

EUROLAB ha aperto una “call for delegates” per raccogliere l’eventuale interesse a rappresentarla all’interno dei Comitati ECHA.


Chi è ECHA?

ECHA è l’Agenzia europea per le sostanze chimiche, un’agenzia dell’UE.

Attua la legislazione dell’Unione europea in materia di sostanze chimiche per tutelare la salute dei cittadini e l’ambiente.

Con il suo lavoro contribuisce al buon funzionamento del mercato interno, all’innovazione e alla competitività dell’industria chimica europea.

Con le sostanze chimiche si fa ormai tutto: sono loro che rendono possibile la vita al giorno d’oggi. Una migliore conoscenza e regolamentazione delle sostanze chimiche nocive protegge i lavoratori, i consumatori e l’ambiente, facilita il riciclaggio e incoraggia l’industria a sviluppare alternative più sicure.

All’interno dell’ECHA, vi sono vari argomenti e documenti legislativi, ad esempio:

Il Regolamento REACH volto a migliorare la protezione della salute umana e dell’ambiente dai rischi che possono essere generati dalle sostanze chimiche;

Il Regolamento sui biocidi (BPR) volto a migliorare il funzionamento del mercato dei biocidi nell’UE, garantendo nel contempo un elevato livello di protezione per l’uomo e l’ambiente.

Per maggiori informazioni visita il sito di ECHA e scarica la presentazione di ECHA disponibile in allegato.

This_is_echa_en

 

I NUOVI ABBONAMENTI TEMATICI UNI RISERVATI AGLI ASSOCIATI ASSOTIC – AIOICI, ALA, ALPI, ASCOTECO, UNOA

UNI, in collaborazione con le Associazioni AIOICI, ALA, ALPI, ASCOTECO, UNOA ha il piacere di presentare i nuovi pacchetti normativi tematici, un’iniziativa esclusiva dedicata ai laboratori associati ASSOTIC (riservata ai soli laboratori con meno di 50 dipendenti).

Si tratta di 25 pacchetti tematici ognuno composto da tutte le norme UNI selezionate specificatamente per i relativi ambiti di prova. Sono disponibili tramite un servizio in abbonamento per la durata di 12 mesi (dalla data di attivazione).

L’abbonamento garantisce per tutta la sua durata:

  • la visualizzazione (consultazione a video) dei testi delle norme UNI (nazionali), UNI EN (recepimenti di norme europee EN), UNI ISO (adozione di norme Internazionali ISO);
  • la visualizzazione dei testi integrali delle norme ritirate e/o sostituite;
  • l’aggiornamento costante con tutte le norme di nuova pubblicazione, che si aggiungono automaticamente e gratuitamente all’abbonamento;
  • l’accesso illimitato nel tempo (24 ore su 24, 7 giorni su 7) e da qualsiasi luogo purché disponibile un accesso al web;
  • la condivisione dell’accesso all’abbonamento tra più utenti anche contemporanei.

Le condizioni sono particolarmente vantaggiose e su misura per ogni necessità, come indicato nella pagina web UNI dedicata agli abbonamenti tematici.

Ad esempio, con soli 180€ è possibile abbonarsi a 12 mesi di consultazione a video della raccolta delle oltre 200 norme UNI di uno specifico ambito di prova, con la possibilità di accesso contemporaneo di 1 utente dell’organizzazione. Inoltre, acquistando più pacchetti tematici in un’unica transazione il secondo e tutti i successivi costano solo 20€ cad.

Per garantire la massima fruibilità dei contenuti oltre alla consultazione a video è possibile acquistare la licenza d’uso multipla delle singole norme (per poterle scaricare in pdf e stampare) al prezzo speciale di € 15,00 cad. e che dà diritto a 5 licenze d’uso (5 download) per ogni norma acquistata. Questo consente di condividere la stessa norma in pdf (compresa funzione di copia/incolla) tra cinque diversi operatori di laboratorio, che la utilizzano per l’effettuazione delle prove, anche da cinque diverse postazioni.

In allegato è disponibile la documentazione esplicativa:

  • il documento di presentazione dell’iniziativa con tutti i dettagli e i costi per l’acquisto degli abbonamenti o delle singole norme
  • l’elenco degli abbonamenti tematici che costituiscono lo “stato dell’arte” sempre aggiornato della normativa tecnica per ogni specifico settore di attività
  • le brochure con i contenuti di due pacchetti normativi, la prima dedicata ad ALIMENTI E BEVANDE e la seconda dedicata ad ARIA ED EMISSIONI

Per maggiori informazioni sulle modalità di adesione a questa iniziativa e per conoscere tutti i dettagli relativi agli abbonamenti normativi tematici riservati ai laboratori, è possibile contattare la segreteria della Federazione ASSOTIC o della propria Associazione di riferimento.

1 – Presentazione iniziativa UNI ASSOTIC

2 – Elenco Abbonamenti Tematici UNI

3 – UNI Brochure ALIMENTI E BEVANDE e Brochure ARIA ED EMISSIONI

CONGRESSO NAZIONALE DEI LABORATORI DI PROVA ACCREDITATI E DEGLI ISPETTORI QUALIFICATI ACCREDIA 2021

Nei giorni scorsi ACCREDIA ha organizzato Il Congresso Nazionale dei Laboratori di Prova accreditati 2021. L’evento online è stato suddiviso nelle tre giornate di venerdì 29 ottobre, giovedì 4 e venerdì 5 novembre, così da consentire la partecipazione degli oltre 1.000 Laboratori di prova accreditati che operano su tutto il territorio nazionale.

Tra i relatori è stato gentilmente invitato il Dott. Paolo Moscatti – Presidente di ALPI Associazione e Presidente della Federazione EUROLAB. Nel corso della sua presentazione, Paolo Moscatti ha condiviso alcune riflessioni sul tema della collaborazione associativa tra laboratori a livello nazionale e internazionale.

In allegato sono disponibili la presentazione ALPI-ASSOTIC e il programma dell’evento. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ACCREDIA alla pagina dell’evento e contattare la Segreteria ASSOTIC all’indirizzo e-mail info@assotic.it.

Programma – Congresso Laboratori Prova ACCREDIA 2021

Presentazione ALPI-ASSOTIC – Paolo Moscatti – Congresso Laboratori Prova ACCREDIA 2021

EUROLAB ED EURACHEM FIRMANO UN PROTOCOLLO D’INTESA PER RAFFORZARE LA COOPERAZIONE A SUPPORTO DEI LABORATORI

Martedì 19 Ottobre 2021, è stato rinnovato il protocollo d’intesa tra EUROLAB, Federazione europea che raggruppa 26 associazioni nazionali di laboratori accreditati ed EURACHEM, rete di organizzazioni in Europa che ha l’obiettivo di istituire un sistema per la tracciabilità internazionale delle misurazioni chimiche, per rafforzare la cooperazione su temi di rilevanza e attualità per i laboratori europei.

EUROLAB, che rappresenta oltre 9.000 laboratori, 3.000 organismi di valutazione della conformità e oltre 150.000 esperti tecnici e professionisti di laboratorio, lavorerà a stretto contatto con la rete EURACHEM per identificare le attività chiave da sviluppare, per intraprendere iniziative di reciproco interesse e condividere conoscenze e competenze tecniche.

Il confronto costante e periodico tra i due presidenti e i segretariati consentirà il coordinamento politico su questioni di interesse collettivo tra cui: i programmi di Ricerca e Sviluppo della Commissione europea, le attività di preparazione delle normative di riferimento per i laboratori e le procedure di accreditamento, contribuendo in tal modo al processo di armonizzazione dell’infrastruttura europea per la qualità.

Eurachem ed EUROLAB lavoreranno a stretto contatto nell’organizzazione di eventi congiunti, condivideranno gruppi di lavoro (ad es. per lo sviluppo di linee guida) e si sosterranno reciprocamente nella ricerca volta ad affrontare temi specifici, come il campionamento e l’incertezza di misura ad esso attribuibile.

Entrambe le organizzazioni incoraggeranno il collegamento a livello nazionale tra i rispettivi membri, al fine di facilitare e migliorare lo scambio di informazioni tra i propri associati.

Ultimo ma non meno importante, la comunicazione tra le organizzazioni sarà rafforzata attraverso una stretta collaborazione tra i due Segretariati nella creazione e nello scambio di pubblicazioni, briefing e altri materiali di comunicazione che abbiano rilevanza strategica per il settore.

Vicki Barwick, presidente di Eurachem, ha dichiarato: “Data la cooperazione di lunga data tra EUROLAB ed Eurachem, sono lieta di poter formalizzare la partnership attraverso la firma del protocollo d’intesa. Sono sicuro che questo sarà di grande aiuto per la comunità dei laboratori e sono certo che la collaborazione si rivelerà molto proficua per lo sviluppo del nostro settore”.

Paolo Moscatti, Presidente EUROLAB, ha evidenziato: “Accogliamo con grande favore la firma del Protocollo d’Intesa con EURACHEM: per noi è un passo importante che sancisce la stretta collaborazione già sviluppata da diversi anni. Questo Accordo non riguarda solo le due organizzazioni che lavorano insieme su varie questioni chiave, ma è anche un’opportunità per i membri delle nostre organizzazioni per condividere dati, sviluppare posizioni congiunte e apportare un valore aggiunto alla comunità degli operatori della valutazione di conformità di parte terza. Ci auguriamo che tale accordo sia preludio di una collaborazione vincente e fruttuosa”.

L’accordo siglato contribuirà a rafforzare la voce dei laboratori, anche Italiani, quali componenti essenziali della Infrastruttura della Qualità.

L’accordo è anche stimolo per l’attività associativa di ALPI che, da anni, si pone l’obiettivo di portare la voce dei laboratori negli ambiti e sui tavoli dove vengono discusse e approvate leggi, norme e regolamenti ai quali i laboratori devono conformarsi. Insieme, in Europa, ALPI porta il contributo dei laboratori allo sviluppo sostenibile: economico, sociale e ambientale. Non c’è scienza senza misura, non c’è qualità senza testing: i laboratori misurano e testano.


EURACHEM è una rete di organizzazioni in Europa che ha l’obiettivo di istituire un sistema per la tracciabilità internazionale delle misurazioni chimiche e la promozione di pratiche di buona qualità. Fornisce un forum per la discussione di problemi comuni e per lo sviluppo di un approccio informato e ponderato alle questioni sia tecniche che politiche. Fornisce un focus per la chimica analitica e le questioni relative alla qualità in Europa.

EUROLAB è la federazione europea delle associazioni nazionali dei laboratori di taratura, prova e analisi. Fondata nel 1990, raggruppa 26 associazioni nazionali di laboratori accreditati. EUROLAB rappresenta ed esprime, sia sulla scena europea che mondiale, le opinioni dei laboratori su questioni economiche, politiche e tecniche che hanno un impatto diretto sulle loro attività.

CS Firma protocollo intesa Eurolab – Eurachem

EURACHEM-EUROLAB_MoU_signed

EUROLAB – TIC COUNCIL JOINT WEBINAR “THE LAB OF THE FUTURE AND THE FUTURE OF LABS” – 27 OTTOBRE 2020

Martedì 27 ottobre 2020, dalle 15:00 alle 16:30, EUROLAB e TIC Council organizzano il webinar dal titolo “The Lab of the future and future of labs”, dedicato ai cambiamenti che i laboratori stanno affrontando nel contesto della pandemia COVID-19, nonché ai molteplici sviluppi tecnologici che stanno cambiando il settore.

Poiché le nuove tecnologie e le innovazioni in rapido sviluppo vengono introdotte a un ritmo costante, è di vitale importanza per i laboratori rimanere costantemente informati sulle ultime trasformazioni del settore e su come i laboratori potranno adattarsi e prosperare in questo nuovo ambiente.

Il webinar riunirà diversi esperti delle associazioni dei laboratori e delle organizzazioni del mondo dell’accreditamento, che approfondiranno importanti tematiche come gli audit a distanza, le nuove norme e loro implementazione, le sfide attuali e future e le opportunità per i laboratori.

Sono previsti gli interventi dei seguenti relatori:

  • Hanane Taidi, TIC Council Director General – Moderator of the panel
  • Etty Feller, ILAC Chair – Introduction to the concept of “Lab of the future”, current changes at ILAC level and support given to laboratories, the impact of COVID-19 on remote assessments, the recognition of laboratories.
  • Heinz Wilkening, European Commission, DG JRC Joint Research Centre – Smart Labs & interoperability testing methodology
  • Eric Roman, President & CEO at Pace Analytical Services LLC – A US perspective on the main issues laboratories are facing in the US and the opportunities the future holds.
  • Álvaro Silva Ribeiro, EUROLAB President – The impact of COVID-19 on the EU Laboratories. An EU perspective on the Lab of the future and how can it best adapt to the upcoming challenges while grabbing the new technological opportunities offered.
  • Betina Monika Jahn, Head of Innovative Product Management, SGS Germany GmbH: Remote Auditing, practical learnings & a glimpse of the future.

Il webinar si concluderà con una sessione di domande e risposte tra i relatori ed i partecipanti.

Per partecipare gratuitamente al webinar, è possibile registrarsi tramite la pagina dell’evento.

Per ulteriori informazioni contattare la segreteria EUROLAB scrivendo a laura.martin@eurolab.org.

CORSO “LE ASSICURAZIONI DELLE ATTIVITÀ SVOLTE DAGLI OPERATORI DEL SETTORE TIC – TESTING, INSPECTION, CERTIFICATION”

Un corso in tre incontri online

26/11/2020 – 14/01/2021 – 11/02/2021

dalle ore 10.00 alle ore 13.00

LE ASSICURAZIONI DELLE ATTIVITA’ SVOLTE DAGLI OPERATORI DEL SETTORE TIC – TESTING, INSPECTION, CERTIFICATION

Impostazione delle garanzie, gestione in azienda e negoziazione con gli assicuratori


ALPI Associazione organizza un corso di formazione focalizzato sulle assicurazioni pertinenti le attività di Testing, Inspection, Certification. Gli incontri, dal carattere formativo molto pragmatico, si pongono l’obiettivo di fornire a Laboratori e Organismi gli strumenti concettuali ed operativi idonei a impostare polizze adeguate alle caratteristiche del rischio. L’approfondimento dei criteri metodologici finalizzati a ridurre i costi assicurativi completa il programma didattico.

La formazione, che si sviluppa attraverso tre incontri della durata di tre ore circa ciascuno, si articola, nell’ambito di ogni incontro, in:

  1. PIANIFICAZIONE – analizzare i principali rischi che minacciano le attività e le garanzie assicurative ad essi pertinenti, evidenziare le soluzioni tecniche più moderne ed efficaci, valutare le tipologie di rischio spesso sottovalutate e gli elementi tecnici e formali caratteristici delle coperture delle RCP obbligatorie per Organismi Notificati e Organismi di Ispezione.
  2. ORGANIZZAZIONE – descrivere i processi aziendali per semplificare l’adempimento degli obblighi (tecnici e di legge) che ricadono sull’assicurato e che possono comportare la variazione del rischio. Tutelare il responsabile assicurativo aziendale con un supporto tecnico/operativo.
  3. CONTROLLO – delineare i criteri operativi per monitorare costantemente il rapporto tra costi e qualità delle coperture assicurative, verificare l’efficienza del servizio reso dagli intermediari e negoziazione delle polizze per beneficiare della concorrenza tra assicurazioni.

Nella prima giornata verrà consegnato ai partecipanti uno strumento semplificato di autodiagnosi aziendale per la rilevazione di eventuali carenze nell’impostazione del programma assicurativo, che permetterà negli incontri successivi di essere oggetto di confronto. Ampio spazio verrà dedicato agli errori da evitare nella sottoscrizione della polizza e nella successiva gestione per offrire un supporto pratico a chi, in azienda, si interfaccia abitualmente con gli operatori del sistema assicurativo.

Per informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso, visitare il sito ALPI alla pagina dell’evento.

 

AUDIT DA REMOTO: IL QUESTIONARIO ONLINE RIVOLTO AI LABORATORI ACCREDITATI

Condividiamo l’iniziativa promossa da ALPI Associazione, associata ASSOTIC, relativamente al QUESTIONARIO ONLINE SUGLI AUDIT DA REMOTO RIVOLTO AI LABORATORI ACCREDITATI.

Fino a gennaio 2020, il ricorso agli audit da remoto per lo svolgimento delle attività di verifica è stato del tutto saltuario, se non inapplicato. Tuttavia, nel periodo di emergenza Covid-19, tale soluzione ha rappresentato la chiave per garantire la continuità delle attività di accreditamento e sorveglianza e, in qualche caso, anche del business.

EUROLAB, European Federation of National Associations of Measurement, Testing and Analytical Laboratories, di cui ALPI è partner italiano, a distanza di pochi mesi dall’introduzione delle tecniche in remoto, ha voluto tracciarne un primo bilancio, utile per spunti di riflessione tecnici futuri. Al seguente link è possibile partecipare al questionario.

Grazie al contributo dei Laboratori le associazioni potranno presentare e sostenere le ragioni dei laboratori ai tavoli di confronto con gli Enti di accreditamento e di normazione italiani ed europei.

WEBINAR “IL CONCETTO DI CYBER-SICUREZZA IN SMART WORKING A PROTEZIONE DEL KNOW-HOW AZIENDALE” – 18/06/2020

Nel periodo che stiamo vivendo le organizzazioni sono esposte ai cyber-attacchi informatici di quinta generazione, in rapida evoluzione, che prendono di mira i cosiddetti smart-workers.

Occorre costruire una nuova normalità dei prossimi mesi, dando priorità a rafforzare la sicurezza e prevenire gli attacchi, in vista di un periodo incalcolabile di lavoro da casa.

Le organizzazioni hanno dovuto ristrutturare la loro rete e i tessuti di sicurezza per rispondere all’emergenza COVID-19, subendo inevitabilmente inconsapevoli violazioni più o meno dannose. Tornando progressivamente alla “normalità” – con il lockdown in allentamento – le organizzazioni devono colmare alcune lacune informatiche e mettere in maggiore sicurezza le proprie reti, PC, smartphone dei dipendenti e data center aziendali, con un’architettura di sicurezza olistica, end-to-end. La diffusione del COVID-19 può anche essere in diminuzione, ma ciò che rimane è la ‘pandemia hacker’ che ha scatenato. Tuttavia, con il giusto approccio alla sicurezza, possiamo ridurre il rischio che gli attacchi provochino danni, disagi diffusi e perdita del sapere aziendale a vantaggio di terzi.

Quali sono le vulnerabilità e le minacce del lavoro a distanza? Quale la migliore formazione sulla sicurezza informatica e l’adeguamento a coerenti regole comportamentali? Come prevenire gli attacchi di social engineering e come mettere in sicurezza le postazioni del personale?

Questi e altri temi, saranno oggetto del Webinar “IL CONCETTO DI CYBER-SICUREZZA IN SMART WORKING A PROTEZIONE DEL KNOW-HOW AZIENDALE”, che si svolgerà Giovedì 18 Giugno 2020 alle ore 11.00, organizzato da ASSOTIC in collaborazione con lo Studio Legale Lecchi ed un team di esperti in Cyber Security, privacy e diritto delle nuove tecnologie e informatica forense. Interverranno:

  • Laura Lecchi – Innovation Senior Lawyer, Studio Legale Lecchi – Bologna – Brescia
  • Mauro Quaini – CEO / Technical Manager PuntoCom Group srl

Per maggiori informazioni scarica la locandina allegata e contatta la Segreteria ASSOTIC all’indirizzo e-mail info@assotic.it.

Locandina Webinar ASSOTIC 18.06.2020

WEBINAR “LA RIPARTENZA TRA SMART-WORKING E RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE: IL LAVORO DECENTRATO AI TEMPI DEL COVID-19” – 05/06/2020

L’uscita dall’attuale situazione di emergenza si preannuncia lunga e graduale. Le aziende dovranno prendere atto della nuova esigenza e consolidare l’organizzazione appena avviata basata su forme di lavoro come il telelavoro, il lavoro agile e lo smart working. Ma quali sono le insidie che si nascondono e quali invece le opportunità?

Le aziende privilegiate nel processo di riavvio della produzione saranno quelle in cui vi è una diretta interazione tra il lavoratore e la catena di produzione e probabilmente saranno le uniche ad essere escluse dal processo di decentramento dell’organizzazione. Inoltre, dal punto di vista sanitario, ci sarà bisogno ancora a lungo di mantenere le distanze di sicurezza preventiva.

Le aziende dovranno perciò prendere atto della nuova esigenza e consolidare l’organizzazione appena avviata basata su forme di lavoro come il telelavoro, il lavoro agile e lo smart working. Questo processo sarà meno traumatico del previsto e non sarà osteggiato, perché́ diversi fattori convergono verso la convenienza della riorganizzazione.

Lo sviluppo del mercato delle tecnologie, unitamente alla dimestichezza acquisita durante il periodo COVID-19, favorirà̀ l’abbassamento dei costi necessari al lavoro decentralizzato nonché alla sua diffusione.

Le politiche governative indirizzate al contenimento dell’impatto ambientale da mobilità e trasporti tenderanno a favorire, mediante la leva fiscale e normativa, lo sviluppo delle nuove forme di lavoro decentralizzato.

Questo e altri temi, saranno oggetto del Webinar “LA RIPARTENZA TRA SMART-WORKING E RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE: IL LAVORO DECENTRATO AI TEMPI DEL COVID-19”, che si svolgerà Venerdì 5 Giugno 2020 alle ore 11.00, organizzato da ASSOTIC in collaborazione con lo Studio Legale Lecchi ed un team di esperti in Cyber Security, privacy e diritto delle nuove tecnologie e informatica forense.

Per maggiori informazioni scarica la locandina allegata e contatta la Segreteria ASSOTIC all’indirizzo e-mail info@assotic.it.

Locandina Webinar ASSOTIC 05.06.2020

WEBINAR “SETTORE TIC – EFFETTO COVID: L’IMPATTO DELLA CRISI ECONOMICA SUL NOSTRO SETTORE E SUI MERCATI DI RIFERIMENTO”

La diffusione del covid-19 e il successivo periodo di lockdown hanno avuto un impatto differente, a livello globale, sui diversi mercati di riferimento del settore TIC – Testing, Inspection, Certification; alcuni sono stati fortemente colpiti (Oil & Gas e Aerospace), altri hanno invece saputo rispondere con maggior resilienza (Food e Pharma).

Con il supporto di NiEW, azienda di consulenza strategica con esperienza pluriennale nell’ambito industriale e manifatturiero, si andrà ad analizzare il diverso andamento dei mercati al fine di condividere opportunità e azioni per gestire al meglio la ripartenza e per definire corrette strategie di medio/lungo periodo.

Il Webinar dal titolo “SETTORE TIC – EFFETTO COVID: L’impatto della crisi economica sul nostro settore e sui mercati di riferimento”, organizzato da ALPI Associazione, è in programma il 28 maggio p.v. alle ore 10.00.

Per maggiori informazioni scarica la locandina allegata e contatta la Segreteria di ALPI Associazione al numero di Tel. 051 4198445 o all’indirizzo e-mail info@alpiassociazione.it.

 Locandina Webinar ALPI 28.05.2020