Articoli

IL NUOVO STUDIO ACCREDIA “ACCREDITAMENTO E CERTIFICAZIONI. VALORE ECONOMICO E BENEFICI SOCIALI”

È stato pubblicato il nuovo studio dell’Osservatorio Accredia “Accreditamento e certificazioni. Valore economico e benefici sociali”, realizzato in collaborazione con Prometeia presentato lo scorso 15 luglio al webinar “Quanto vale la Qualità? Crescita economica, sicurezza e sostenibilità”.

La discussione sul ruolo delle attività accreditate per la crescita del Paese è stata aperta da Giuseppe Rossi, Presidente di Accredia, e animata da Antonella d’Alessandro, Dirigente Organismi notificati e sistemi di accreditamento del Ministero dello Sviluppo Economico, Alessandra Lanza, Senior Partner Prometeia, Andrea Bianchi Direttore Politiche Industriali Confindustria, Francesco Daveri, Professore Economia SDA Bocconi School of Managemente e Lorenzo Orsenigo, Rappresentante Industria TIC – Testing, Inspection, Certification.

L’obiettivo dello studio promosso dall’Osservatorio Accredia è stato quello di misurare la crescita economica e i benefici sociali che derivano dalle attività dell’Infrastruttura per la Qualità (IQ), e in particolare dalle certificazioni, ispezioni, prove e tarature svolte dagli organismi e dai laboratori accreditati da Accredia.

Tra il 2013 e il 2018, è stato calcolato in 10,8 miliardi di euro il contributo della IQ all’economia italiana, corrispondente al 16,1% dell’incremento del PIL nei settori manifatturiero (5 miliardi di euro), dei servizi (5,8 miliardi di euro) e delle costruzioni (110 milioni di euro).

Per maggiori approfondimenti: ACCREDIA

AUDIT DA REMOTO: IL QUESTIONARIO ONLINE RIVOLTO AI LABORATORI ACCREDITATI

Condividiamo l’iniziativa promossa da ALPI Associazione, associata ASSOTIC, relativamente al QUESTIONARIO ONLINE SUGLI AUDIT DA REMOTO RIVOLTO AI LABORATORI ACCREDITATI.

Fino a gennaio 2020, il ricorso agli audit da remoto per lo svolgimento delle attività di verifica è stato del tutto saltuario, se non inapplicato. Tuttavia, nel periodo di emergenza Covid-19, tale soluzione ha rappresentato la chiave per garantire la continuità delle attività di accreditamento e sorveglianza e, in qualche caso, anche del business.

EUROLAB, European Federation of National Associations of Measurement, Testing and Analytical Laboratories, di cui ALPI è partner italiano, a distanza di pochi mesi dall’introduzione delle tecniche in remoto, ha voluto tracciarne un primo bilancio, utile per spunti di riflessione tecnici futuri. Al seguente link è possibile partecipare al questionario.

Grazie al contributo dei Laboratori le associazioni potranno presentare e sostenere le ragioni dei laboratori ai tavoli di confronto con gli Enti di accreditamento e di normazione italiani ed europei.

CIRCOLARE INFORMATIVA ACCREDIA DC N. 07/2020 – ASTENERSI DALL’EMETTERE ATTESTAZIONI IN AMBITI VOLONTARI RELATIVE AI DPI

Con la Circolare Informativa DC N. 07/2020 del 07/04/2020, disponibile in allegato, ACCREDIA chiede a tutti gli Organismi di astenersi, almeno per tutto il periodo di durata dell’emergenza sanitaria in corso, dall’emettere attestazioni di tipo volontario in quei settori in cui per immettere prodotti sul mercato europeo è necessaria una Certificazione emessa da Organismi Notificati per lo specifico prodotto, come ad esempio nel caso dei DPI o dei Dispositivi Medici.

Circolare-Informativa-ACCREDIA-DC-N.-072020-Richiesta-di-astenersi-dall’emettere-attestazioni-in-ambiti-volontari-per-l’immissione-sul-mercato-dei-DPI

CIRCOLARE TECNICA ACCREDIA DC N. 06/2020 – NUOVE DISPOSIZIONI EMERGENZA CORONAVIRUS

La Circolare Tecnica ACCREDIA DC n. 06/2020 del 17/03/2020, disponibile in allegato, sostituisce la Circolare tecnica DC N°02/2020 e integra la circolare tecnica DC N°04/2020, fornendo nuove disposizioni a seguito dell’emergenza sanitaria da Coronavirus per tutti gli Organismi accreditati (CABs) e in corso di accreditamento.

Le principali modifiche riguardano le verifiche condotte dagli Organismi accreditati (CABs) per gli schemi PRD food e FSMS, il settore IAF 28, gli ambiti regolamentati (Marcature CE, DPR 462, DPR 162), le attività di campionamento da remoto, la certificazione delle figure professionali (ISO 17024) e molte delle attività di Ispezione da svolgere in campo (ISO 17020). Tali modifiche sono frutto dell’iniziativa e della stretta collaborazione tra le associazioni ALPI, AIOICI e UNOA, che operano in costante collegamento con ACCREDIA.

ACCREDIA-Circolare-tecnica-DC-N°06-2020-Nuove-disposizioni